venerdì 24 marzo 2017


ANGELO ANGELINI reduce della DECIMA MAS e sopravvissuto alla battaglia di Capo Bon, ad Artena il 23/03/2017  incontra i figli di Alessio OLSOUFIEFF ufficiale della Regia Marina e fratello di Daria Borghese moglie del Principe Junio Valerio. Alessio Olsoufieff morì nell'affondamento dell'Incrociatore Di Giussano a Capo Bon.


JUNIO VALERIO BORGHESE

ALESSIO OLSOUFIEFF


mercoledì 22 marzo 2017

Battaglia di El Alamein - Divisione Folgore # 11



Carlo Murelli partecipò alla battaglia di El Alamein con i Paracadutisti del 186° Reggimento Folgore.

BREVETTO DI PARACADUTISTA

CARLO MURELLI



venerdì 3 marzo 2017

Squadriglia Gigi tre osei - La fortuna nei combattimenti - clip 10

Squadriglia Gigi tre osei - La fortuna nei combattimenti - clip 10

https://www.youtube.com/watch?v=TblkrHLjgVU


LORIS BALDI ha combattuto nella regia Aeronautica in Egeo e dopo l'8 settembre nell'Aeronautica Nazionale Repubblicana nella Squadriglia Gigi tre osei del secondo Gruppo Caccia.
Dopo la guerra viaggiò molto e commerciò pietre lavorando anche nell'ambito edilizio a Quarrata sua città natale.




giovedì 16 febbraio 2017

L' incrociatore Di Giussano - Partenza per l' ultima missione clip 6


Angelo Angelini (classe 1921) la notte del 13 Dicembre 1941 era imbarcato sull’ incrociatore Alberto di Giussano che, partecipando alla Battaglia di Capo Bon, fu silurato e affondò.
Angelini fu tra i superstiti.
Dopo l '8 settembre 1943 Angelini entrò nella Decima Mas dove combattè i partigiani di Tito.

mercoledì 1 febbraio 2017

Angelo Angelini dalla Regia Marina alla Decima Mas # 1 L' arruolamento


Angelo Angelini (classe 1921) la notte del 13 Dicembre 1941 era imbarcato sull’ incrociatore Alberto da Giussano che, partecipando alla Battaglia di Capo Bon, fu silurato e affondò.
Angelini fu tra i superstiti.
Dopo l '8 settembre 1943 Angelini entrò nella Decima Mas dove combattè i partigiani di Tito.

venerdì 13 gennaio 2017

Il pilota della croce di ferro # 14 Il collaudo del Reggiane Re. 2002

Il pilota della croce di ferro # 14 Il collaudo del Reggiane Re. 2002

video

IL PILOTA DELLA CROCE DI FERRO

Mario Aimi classe 1915,  narra la sua avventura nella Regia Aeronautica come ufficiale pilota di complemento. Dalla scuola di pilotaggio di Foggia viene inviato in Africa Settentrionale con i Ca311 e poi con i Cr 42 agli ordini di Ferruccio Vosilla. Partecipa a molte missioni ricevendo anche una croce di ferro tedesca di seconda classe. Torna in Italia e continua la sua attività volando su il G50 e brevemente su il Re 2002. Viene inviato in perlustrazione in Sicilia quando gli alleati si avvicinano per lo sbarco. La contraerea italiana sparando verso una formazione di bombardieri americani rischia di colpire Aimi e il suo gregario, ma per fortuna i due rientrano alla base incolumi. L'8 settembre Aimi non aderisce all'Aeronautica della RSI perchè ferito ad una gamba. Lavora presso la Ducati come montatore ottico, sui binocoli BIMAR. Quando finalmente la guerra finisce torna a Modena, ma per lui, reduce di guerra pluridecorato anche con una croce di guerra tedesca, le cose non sono facili. Parte per l'Argentina dove tenta di lavorare come pilota civile a Buenos Aires ma non riesce per motivi burocratici, torna a Modena e finalmente riesce a tornare in possesso della sua casa che nel frattempo era stata occupata da civili scampati ai bombardamenti alleati. Lavorerà in seguito come insegnante.